prova Dungeon&Dragons: film

Dungeon&Dragons

Dungeon&Dragons
Titolo originale: Dungeons & Dragons
Produzione:
Durata: 1h e 30'
Genere: Fantascienza
Regia: Courtney Solomon
Uscita: 2002-04-12
Attori principali: Thora Birch (Savina), Justin Whalin (Ridley), Zoe McLellan (Marina)
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 0.0/10 (0 voti)

Commenti


Commenta il film!

Recensione:
Un film difficile dagiudicare: poteva essere un capolavoro come “Il signoredegli anelli”, e non commette nessun grosso errore inparticolare. Il problema più grande è il budget ridotto.
Il regista e lo sceneggiatore, hanno fatto davvero un buonlavoro (soprattutto se rapportato al budget): icombattimenti sono molto ben fatti, la trama non èscontata, e le scene sono ricercate e ben realizzate.

Avevo sentito parlar male di questo film e mi aspettavo divedere un film di serie C, tipo “Conan il barbaro” opeggio ma non è stato così: sebbene gli effetti specialisiano leggermente deludenti, il film ci da l’impressionedi trovarci in uno dei tanti giochi di ruolo come “Diablo”o “Baldur’s Gate”. I combattimenti sono fatti molto bene,credibili e sempre diversi (mai monotoni). In poche partiil film batte la fiacca, e anche se non ci sono sequenzeche ci colpiscono particolarmente (non ci sono colpi discena, né sequenza che ci fanno esultare) il film nondelude né annoia.

In un certo qual senso sembra di vedere una versioneeconomica de “Il signore degli anelli”: solo meno scenica,meno basata sugli effetti speciali, e più in generale,meno curata. Ma con la stessa idea di base: un gruppo (dueuomini, una maga, un nano e un elfo) devono trovare unoscettro che permette di controllare i draghi.

Insomma un bel film, diverso dai soliti filmetti di questogenere, grazie a una sapiente regia, che non si accontentadi una scena appena decente, ma ne esige una perfetta. E auna buona trama, piena di varianti e buone idee.
Buona anche la caratterizzazione dei personaggiprincipali, ma nemmeno lontanamente all’altezza di quellade “Il signore degli anelli”…
Le musiche sono all’altezza, ma non elevano il film,lasciano quel che trovano. Avvincono magari, tengono altal’" ma nulla di più (nella trasposizione delcapolavoro di Tolkiens le musiche erano sublimi, da solevalgono il prezzo del biglietto e in un film le musichecontano tantissimo).

E alla solita domanda: “Il film poteva essere migliorato?”la risposta è ovviamente affermativa: con un budgetsuperiore! Con lo stesso budget invece non sarebbe statofacile fare un lavoro migliore.
Dovendo muovere un piccolo appunto, esso va certamentealle scene in cui compare la regina. L’attrice stessa (ThoraBirch di: “The Hole”) non è abbastanza espressiva (stranofra l’altro nell’altro film recitava molto bene), ma ancheil regista non dà la giusta importanza a quelle scene cherisultano così grossolane e deludenti. Ma nella visionedel film non ci si fa molto caso: sono veramente pocherispetto a quelle di combattimento, esplorazione, ricercae inseguimenti.

Insomma concludendo un film che non è assolutamente diserie c, un film carino e ben fatto, piacevole da vedereanche se non all’altezza dei capolavori del genere. Se vipiace il genere o se siete soliti affittare molti film,correte a vederlo…
Voto: 7,0
Gik25

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione