prova Terminator III - Le Macchine Ribelli: film

Terminator III - Le Macchine Ribelli

Terminator III - Le Macchine Ribelli
Titolo originale: Terminator 3: Rise of Machines
Produzione: Germania/Usa
Durata: 1h e 49'
Genere: Fantascienza
Regia: Jonathan Mostow
Uscita: 2003-09-19
Attori principali: Arnold Schwarzenegger (Terminator T-800), Nick Stahl (John Connor), Kristanna Loken (Terminatrix T-X)
Scheda di Opinioni
Vota il film:

- Voto: 0.0/10 (0 voti)

Commenti


Commenta il film!

Trama:
Sono trascorsi dieci anni dalla distruzione del chip e il
giorno del giudizio sembra essere solo un lontano ricordo.
John Connor ormai 25 enne vive nascosto e la madre Sara
Connor Ŕ morta in seguito a una leucemia. Dal futuro viene
per├▓ inviato un altro Cyborg: una avanzatissima T-X (Kristanna
Loken) col compito di eliminare non solo John, ma anche i
suoi amici, i suoi aiutanti. Come nei precedenti episodi,
anche stavolta la resistenza umana riesce a inviare un
Terminator (T-800, Arnold Schwarzenegger) per proteggere
John…





Trama dettagliata

Il film inizia con John Connor che viaggia sulla strada
del nulla nella notte buia, mentre i ricordi di un
apocalittico futuro gli infestano la mente. Il resto Ŕ
noto. Dal futuro arriva un cattivo T-X (stavolta una
seducente terminatrix) e un ormai vecchio Arnold
Schwarzenegger nel ruolo di un buono, ma antiquato, T-101.
Entrambi si mettono subito alla ricerca del tanto ambito
John Connor che si tiene alla larga da qualsiasi luogo
dove regni la tecnologia. La T-X, prima di arrivare a
Connor, elimina dei ragazzi che nel futuro faranno parte
della resistenza connoriana contro le macchine. Intanto in
un laboratorio militare si sta per azionare un nuovo
sistema di difesa chiamato sky net, proprio mentre la rete
internazionale sembra essere attaccata da un misterioso
virus che manda fuori linea i servers. La vicenda procede
poi tra devastazioni a go-go fino all’apocalisse finale in
cui sky-net, ormai dotato di un’intelligenza propria, dÓ
il via all’annientamento del genere umano. Connor, la sua
futura moglie (tra l’altro figlia del generale che ha
azionato lo sky net) e il T-101 si rifugiano a Crystal
Peak, un rifugio anti-atomico sulle montagne del Nevada,
credendo di potere fermare definitivamente lo sky net, ma
arrivati lÓ si rendono conto che lo sky net non pu├▓ pi¨
essere fermato e che il giorno del giudizio Ŕ arrivato.
Connor risponde agli appelli d’aiuto dei superstiti e
inizia la riscossa dell’umanitÓ.


Recensione (Karolis)

Da piccolo
(all'epoca avevo si e no 8-9 anni) ho amato Terminator, ho
amato ancora di piu' Terminator 2, che secondo me Ŕ uno di
quei pochi film che migliorarono con il secondo episodio.
Poi nulla, silenzio per anni, solo speranze (che poi
venivano smentite dagli esperti del settore) in un terzo
episodio... Ma arriv├▓ il giorno che tutti noi, fan di "Schwarzy",
aspettavamo, il giorno di Terminator 3.
Io, e non solo,
avevo una terribile paura che questo terzo episodio possa
essere scadente, "rovinato", una semplice mossa
commerciale (visto anche il cambio di regista) ma mi sono
dovuto ricredere (grazie al cielo :) ).
Ebbene si, l'ho appena visto e ho anche rivisto le scene
pi¨ spettacolari, e devo dire che come terzo episodio,
dopo tutto questo tempo, e' veramente ottimo. Mi aspettavo
un film con troppi effetti speciali, e invece gli effetti
ci sono, ma sono giusti (non come in Matrix: Reloaded...)
e spettacolari - in poche parole, non hanno esagerato.
Inoltre nel film c'Ŕ anche abbastanza spessore - la trama
per i miei gusti non e' stata deludente (anche se un po'
prevedibile) ed ha alcuni colpi di scena da non
sottovalutare. Ci sono alcune chicche davvero divertenti
che fanno fare qualche risata per├▓ non vi dico nulla per
non rovinarvi la sorpresa. Il finale pu├▓ essere chiamato
"a sorpresa" visto che tutto finisce diversamente da come
ci si aspetta (e lascia anche sperare in un quarto
episodio, che per├▓ temo non vedremo mai), ma questo a mio
parere e' solo un punto a favore. Gli attori recitano
bene, Schwarzenegger non sembra risentirne della sua etÓ
(se non sbaglio ora dovrebbe avere qualcosa come 50-55
anni) e gli altri attori si "muovono" piu' che bene.
A mio parere questo e' il miglior Terminator 3 che
potevamo aspettarci, e penso che tutti i fan della serie
(come me) apprezzeranno il film come l'ho apprezzato io,
anche se per me Ŕ durato veramente troppo... :). Nel caso
dovessi valutare i tre film con dei voti, darei un 9 al
primo episodio (considerando anche l'anno di uscita), un
10 pieno (gli darei anche 11 se potessi :) ) al secondo
visto che miglior├▓ quello che apparentemente non si poteva
migliorare e un 8 a questo terzo episodio. Non mi sembra
il caso di dargli un voto maggiore, visto che comunque su
certe cosine avrebbero potuto lavorarci un po’ di pi¨ in
modo da perfezionare il tutto in generale. E rendere pi¨
duratura la visione (che e' di un ora e quaranta minuti).
In ogni caso sono piccolezze - se vi sono piaciuti gli
episodi precedenti dovete vedere a tutti i costi anche
questo, se ve li siete persi vedete questo e sicuramente
vi piacerÓ. Io nel frattempo ringrazio il regista per non
avermi rovinato un mito, e avermi dato un terzo episodio
veramente all'altezza. Buona visione!

P.S. Questa e' la prima volta che recensisco un film, ho
cercato di dare il meglio di me e spero di aver fatto un
buon lavoro - spero che l'abbiate apprezzato, altrimenti
potete sempre scrivermi un e-mail con critiche o consigli
a karolis@virgilio.it :)


Recensione:
A prescindere dal fatto che Terminator 3 Ŕ un seguito, Ŕ ovvio che la vicenda non presenta niente di originale, ma ci├▓ non impedisce al film di essere comunque apprezzabile. Sembra che Jonathan Mostow abbia cercato di omaggiare i 2 films di James Cameron, facendone una specie di mix tecnico e atmosferico. La drammaticitÓ cupa delle scene iniziali, in cui il futuro capo della lotta contro le macchine vaga da un luogo all’altro senza sosta, isolandosi dal mondo tecnologico, ricorda la serietÓ fredda e schietta del 1┬░ Terminator (1984). La comicitÓ e il senso della missione del T-101 invece rievocano il pi¨ caldo e giocherellone terminator-balia del 2┬░ film. Inoltre i 2 films possono essere riassunti tecnicamente nella struttura d’acciaio ricoperta di liquido della T-X. Anche la recitazione e i dialoghi dei protagonisti sono una sintesi dei precedenti films. Qui la comicitÓ del T-101 Ŕ pi¨ trattenuta rispetto a quella del suo predecessore e nelle situazioni critiche Connor e la sua futura moglie non sono cosý loquaci come lo erano il Connor ragazzino e sua madre in Terminator 2 (1991). Nel film di Mostow mancano anche i continui “ritorni al futuro” che hanno reso ancora pi¨ cupo il primo film. Da un punto di vista tecnico l’assenza di “squarci nel futuro” rendono l’unitÓ di tempo pi¨ lineare, dato che il film di Mostow getta lo spettatore direttamente nel teorico futuro cameroniano. Forse l’originalitÓ di Terminator 3 sta proprio nell’avere portato sullo schermo ci├▓ di cui si era solo sentito parlare nei precedenti; Mostow dÓ un corpo cinematografico al tanto discusso giorno del giudizio e all’annientamento dell’umanitÓ da parte dello sky net.

In questo 3┬░ episodio si calca la mano sugli FX. La scena in cui la T-X insegue Connor con una gru, distruggendo mezza cittÓ (mi sa che se c’era qualche assicuratore in sala, gli saranno venuti i crampi allo stomaco per un quarto d’ora! N. di r.) Ŕ una delle pi¨ lunghe sequenze distruttive cinematografiche.

Per concludere: nonostante l’evidente “elogio” alla tecnologia contemporanea in alcuni momenti del film (le linee dei cellulari che saltano e lo sky net che si libera dal controllo umano tramite internet), risulta banale definire pessimista o negativo il messaggio di Terminator 3, se non altro perch├ę tale visione del futuro era giÓ stata concepita da Cameron a livello teorico.
Voto: 8,0
Karolis
STEFAAN-OI

Leggi i commenti Collabora con noi! Invia una recensione